Qualche storia

   Torna alla pagina iniziale

Come aderire


ADOZIONE PRENATALE A DISTANZA.

UN'IDEA IN PIU' PER SALVARE LA VITA

Partecipa anche tu al Progetto Gemma. Offri ad una mamma il sostegno economico che le consenta di portare a termine con serenità il periodo di gestazione e la aiuti nel primo anno di vita del bambino. Si realizza attraverso gli oltre 250 Centri di Aiuto alla Vita (CAV) che offrono in tutta Italia accoglienza e aiuto alle maternità più contrastate.

 

OGNI MAMMA ADOTTATA E' UNA VITA SALVATA

Ricordati, il tuo sostegno può essere determinante a far nascere un bambino. Per questo è nato il Progetto Gemma: per mettere in collegamento le mamme più bisognose con tutti coloro che desiderano aiutarle. La tua richiesta di adozione verrà inserita nella banca dati di Progetto Gemma e immediatamente associata a uno dei tanti casi di bambini concepiti segnalati dai CAV.

18 MESI DEL TUO AIUTO VALGONO UNA VITA.

Accettare un'adozione prenatale a distanza significa aiutare la mamma per un periodo minimo di 18 mesi (gli ultimi 6 mesi di gravidanza e i primi 12 mesi di vita del bambino) con un contributo  mensile di 160 Euro, , da versare direttamente al CAV a cui si è stati abbinati. Se l'impegno è troppo pesante per te, dividilo con amici. Sarà compito del CAV destinare la cifra totalmente alla mamma da aiutare e al bambino da salvare.

 

IL BIMBO CHE NASCERA' SARA' ANCHE FIGLIO DELLA TUA GENEROSITA'.

Si, il bimbo che nascerà sarà figlio di un tuo atto d'amore puro e disinteressato. La Fondazione Vita Nova, che gestisce il progetto Gemma, e il CAV garantiscono infatti la massima riservatezza e l'anonimato sia della madre che dell'adottante. Durante il periodo di adozione riceverai le notizie più importanti: la data di nascita, il nome del bimbo salvato ed eventualmente la sua fotografia. Terminati i 18 mesi, se la madre acconsente e tu lo desideri, su richiesta scritta di entrambi, potrai conoscerla e continuare il rapporto indipendentemente dalla mediazione del CAV.

Torna alla pagina iniziale